Presentazione del libro “INTERVISTA COL DEPORTATO”

FB_IMG_1490610011191

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sabato 11 Marzo “Festa del Tesseramento ANPI 2017” – musica, teatro e ristoro dalle 16,30 al Teatrino Parrocchiale in Vico Confalonieri

Festa tesseramento 2017Scariolanti

“SCARIOLANTI” esibizione e foto di gruppo con targa ricordo, consegnata dal Presidente dell’ANPI di Sestri Giancarlo Russo, quale ringraziamento del loro impegno verso i temi della Resistenza.

Letture

Il Presidente dell’ANPI di Sestri Giancarlo Russo ricorda il ruolo dell’ANPI  in difesa della memoria della Resistenza, con lo scopo di tutelare la nostra democrazia, ed invita ad iscriversi all’associazione. Segue la lettura, da parte dei componenti del gruppo Teatrale “ANPI Orizzonti”, di spezzoni di articoli apparsi sul Secolo XIX negli anni della guerra, che davano uno spaccato della nostra società.

Amici

Esibizione della Cantautrice Dalila Muscarella e del Gruppo musicale “Gli Amici dell’ANPI”

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Femminile Plurale – il ruolo fondamentale della figura femminile, dalla Resistenza fino ai giorni nostri – Parliamone Domenica 5 Marzo h.10.30 a Palazzo Fieschi in Via Sestri

InvitoLettera invitoLocandinaFemminile plurare1Femminile plurale2Femminile plurale3

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Mostra sulla figura del Comandante Partigiano Aldo Gastaldi “Bisagno”

Mostra Gastaldi BisagnoLa Sezione ANPI di Sestri Ponente allestisce una mostra sulla figura del Comandante Partigiano Aldo Gastaldi “Bisagno” che sarà inaugurata Venerdì 17 Febbraio alle ore 17,30 nel salone di Palazzo Fieschi in Via Sestri, 34. Ingresso libero tutti i giorni dal 17 al 24 Febbraio dalle ore 8,00 alle 19,00.

LA SCELTA DI BISAGNO
E’ sempre più lontana la drammatica estate del 1943, eppure continua ad essere culturalmente rilevante il significato delle scelte ideali e coraggiose compiute da uomini come Aldo Gastaldi. In una situazione in cui le popolazioni sono sempre più alle prese con un arma terribile e perniciosa: la fame. Il settimanale cattolico di Chiavari “La Sveglia” informava delle nuove restrizioni alimentari, ancora più rigide per latte, verdure e i tanti surrogati; i Carabinieri e le stazioni locali sono sempre di più alle prese con la “borsa nera”, non vi è luogo del territorio dove non vengano recuperati prodotti sfuggiti all’ammasso. Negli ambienti operai giungono le cronache degli scioperi delle grandi città industriali, nella fontana di piazza De Ferrari si constata un nuovo inaspettato gesto: il lancio degli stemmi del fascio nella grande vasca, un segno di spregio e protesta. Alle 22,45 del 25 luglio è diffusa la notizia delle dimissioni di Mussolini e della caduta del fascismo, giunge in comune un telegramma dalla Prefettura genovese, girano volantini inneggianti a Badoglio, un gruppo di “facinorosi” assalta Casa Littoria, dalle finestre volano oggetti, si preparano dei manifesti che vengono affissi, piazza delle Carrozze è segnata da un cartello “provocatore”, come dichiarerà il commissario Giuseppe Cosenza:  Piazza Giacomo Matteotti. Nei giorni seguenti esce La Sveglia e Don Sabatini scriverà parole che non si leggevano dai tempi di Nicola Arata: “senza fermarci a pronunciare giudizi sul passato, ormai inesorabilmente giudicato dalla storia di queste giornate in cui un popolo intero ha salutato la sua riconquistata libertà”. Non sarà così, il camino è ancora lungo, difficile e segnato da drammi immensi. Da quel giorno piazza Carlo Alberto (l’attuale Mazzini) è presidiata da un gruppo di militari, al comando si articolano diversi ufficiali della caserma di Caperana: tra loro Aldo Gastaldi e il sottotenente Fraginpane. Il tempo corre veloce e ci porta alla testimonianza di Walter Morandini, uno scritto che ripercorre le ore precedenti l’8 settembre del 1943: “erano le 17 del 7 settembre, quando Gastaldi riceve l’ordine di assumere il comando del drappello di servizio (in piazza Mazzini). Giunse l’alba dell’8 settembre. Io smontai alle 6 del mattino e stavo per andare a riposare quando scorsi Aldo intento a leggere un giornale. Arrivarono le 16,30, rapida come un baleno la notizia dell’armistizio. Aldo aspettava ordini dal comando ma questi non giungono”. Erano già le 10,30 del 9 settembre e sotto un’apparente calma sono raggiunti da due militari dalla caserma di Caperana: “quei due si meravigliarono nel vederci ancora armati, ci dissero che loro erano stati disarmati dai tedeschi giunti a occupare la caserma e non avrebbero tardato a presentarsi al presidio”. Qui avviene un fatto determinante, una scelta che contaminerà molti giovani italiani: Aldo Gastaldi occulta le armi del presidio, il materiale bellico è nascosto dietro le case di piazza Fenice. Lo sbandamento è generale, si profilano momenti difficili, il sottotenente Frangipane sarà arrestato dai tedeschi e deportato; Aldo Gastaldi ha ormai maturato un’idea, una scelta difficile, simile ai militari italiani che si ribellavano ai tedeschi: “Il pensiero di Aldo era di unirsi con loro”. Gli avvenimenti successivi ci porteranno alle tante riunioni clandestine, a scelte e momenti organizzativi determinanti per la nascita della Cichero, qui Aldo Gastaldi diventerà Bisagno: quelle armi nascoste consacrarono la scelta giusta, la possibilità di combattere nella Resistenza e liberare l’Italia dal fascismo.
Un atto che segnerà il futuro della vita del giovane militare, Aldo Gastaldi diventerà Bisagno e scriverà le pagine più belle della Resistenza nella nostra terra: una storia da ripercorrere, dove trovare ideali nel rispetto assoluto dei fatti.
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

13 Gennaio 2017 Commemorazione Martiri di Piazza Baracca

volantinoFoto1

Foto2 disegniFoto3 disegniFoto4 disegniFoto5 disegniCommemorazione dei Partigiani Martiri di Piazza Baracca, introdotta dal Presidente dell’ANPI di Sestri Giancarlo Russo, seguito dall’oratore ufficiale Giuseppe Spatola Presidente del Municipio VI Medio Ponente e il momento della deposizione della corona presso la lapide in Piazza Baracca.

Di seguito alcuni disegni degli alunni delle classi 5° della Scuola Carducci anno scolastico 2015-16, esposti alla mostra allestita nel salone della commemorazione.

 

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Auguri Festività 2016

buone-feste-2016

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’ANPI di Sestri Ponente al Sacrario di Marzabotto

SacrarioResti e targheGruppoIl 28 Maggio 2016 L’ANPI di Sestri Ponente è stato in visita al Sacrario di Marzabotto dove avvenne la strage di tanti inermi cittadini

 

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sabato 21 Maggio L’Aperiscena

Locandina Apericena

Alcune scene dello spettacolo Teatrale e Musicale della serata

Alcune scene dello spettacolo Teatrale e Musicale della serata

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

7 Maggio 2016 “Festa della Speranza”

Come ogni anno, la Sezione ANPI di Sestri P. ha partecipato alla 20° edizione della “Festa della Speranza” con un proprio Stand per la vendita di libri, a basso costo (Si ringrazia IL LIBRACCIO per la sua disponibilità e collaborazione), per grandi e piccini. La festa è stata organizzata da “terre des hommes”, al fine di devolvere il ricavato in beneficienza. Le Piazze ristrutturate Dei Micone e Tazzoli, hanno ospitato molti Stand delle scuole di Sestri P, con i loro manufatti realizzati dai bambini, e molti spettacoli musicali con canti e balli.

20160507_111207Stand ANPIDisegniStand Scuole

Varie

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Festa del 25 Aprile 2016 a Sestri P.

Il Presidente dell'ANPI Giancarlo Russo consegna il premio al vincitore della gara ciclistica "Gran Premio LIBERAZIONE"

Il Presidente Giancarlo Russo porta il saluto e il ringraziamento dell’ANPI e consegna il premio al vincitore della gara ciclistica “Gran Premio LIBERAZIONE”

Commemorazione del 25 Aprle con gli interventi del Presidente dell'ANPI di Sestri P. Giancarlo RUSSO e il Presidente del Municipio VI Medioponente Giuseppe SPATOLA

Commemorazione del 25 Aprle con gli interventi del Presidente dell’ANPI di Sestri P. Giancarlo RUSSO e il Presidente del Municipio VI Medioponente Giuseppe SPATOLA

Deposizione delle Corone  presso le lapidi dei Partigiani caduti,

Deposizione delle Corone presso le lapidi dei Partigiani caduti,

Stand dell'ANPI con il Presidente Giancarlo Russo e il Partigiano  Amedeo Pecci

Stand dell’ANPI con il Presidente Giancarlo Russo e il Partigiano Amedeo Pecci

Stand Ristorazione

Stand Ristorazione

Esibizione Balli di Groppo della Maestra Maria Scuola ARCI Tinacci

Esibizione Balli di Groppo della Maestra Maria Scuola ARCI Tinacci

Esibizione del Gruppo Musicale "Amici dell'ANPI" e Dalila Muscarella

Esibizione del Gruppo Musicale “Amici dell’ANPI” e Dalila Muscarella

Esibizione della Band "Makadam Zena"

Esibizione della Band “Makadam Zena”

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento